Due marchi simbolo dell’italianità insieme per festeggiare uno storico traguardo

by Gianni Mercatali

 

Il numero 1000 nella storia dell’umanità ha finito per essere quasi un simbolo. L’anno 1000 dell’era cristiana ha segnato in Europa un importante riferimento. Talvolta, soprattutto per quanto riguarda le competizioni automobilistiche, ha segnato un traguardo. Dalla mitica 1000Miglia, la corsa più bella del mondo, ad un compleanno che in questo settore è stato davvero unico. La celebrazione del Gran Premio numero 1000 nella storia della Scuderia Ferrari. Per l’occasione, e per la prima volta nella sua storia, l’Autodromo del Mugello ha ospitato una gara valida per il Campionato del Mondo di Formula 1. Questo traguardo della Ferrari – unica squadra presente in tutte le 70 edizioni fin qui disputate – è stato celebrato a Firenze con stile tutto italiano con un gala dinner nel Salone de’ Cinquecento in Palazzo Vecchio. Ad accogliere gli ospiti il perlage di Ferrari Trentodoc rinnovando così un legame tra due simboli del Made in Italy dietro ai quali vive la storia di due visionari, due sognatori, due imprenditori: Enzo Ferrari e Giulio Ferrari. Due perfezionisti ossessionati dai dettagli e dalla continua ricerca dell’eccellenza che ha reso unici i prodotti che hanno saputo immaginare e realizzare. Fra i prestigiosi ospiti John Elkann, presidente di FCA, e Matteo Lunelli, presidente e CEO di Cantine Ferrari.

Share post with: