Ad esaltare i vini di donne Fittipaldi i piatti di Giulio Picchi

di Elisabetta Failla, ph. Nicolò Mari

 

Appuntamento goloso al nuovo Cibrèo presso l’Helvetia&Bristol di Firenze guidato da Giulio Picchi, per la presentazione del Bolgheri rosso Magnetic 2019 di donne Fittipaldi, l’azienda tutta al femminile guidata da Maria Fittipaldi Menarini con le sue quattro figlie Carlotta, Giulia, Serena e Valentina. Questo vino è un Cabernet Franc, uno dei vitigni più interessanti dell’areale Bolgherese. Clima, suoli, adattamento all’ambiente fanno di questa uva la fonte di vini di grande eleganza. Nel Magnetic però si è scelta una via alternativa. Niente barrique per l’invecchiamento, ma uso di contenitori in “Cocciopesto”, un materiale usato dai Romani e dai Fenici, derivante dall’impasto crudo di cocci di laterizi macinati, frammenti lapidei, sabbia, legante cementizio e acqua. Magnetico è il sapore di questo vino, ricco di frutto nero, erbe e spezie e dal sorso fresco e persistente. Magnetica è l’etichetta, disegnata da Giulia Fittipaldi che ha riprodotto il bellissimo quanto magnetico occhio della madre, così ammaliante che sembra voler carpire le sensazioni dalla mente dell’assaggiatore. Non solo Magnetic per i selezionati ospiti ma anche i bianchi Lady F Orpicchio, nato dalla volontà di salvare dall’estinzione un vitigno di grande carattere e il “5” Rosato Frizzante Ancestrale, un pet-nat semplice, ribelle e conviviale a base di Malbec, che infonde immediata simpatia e voglia di condividere. E per gli altri rossi Il Bolgheri Rosso Superiore DOC e il Malaroja IGT Toscana Malbec. Ad esaltare i vini un menù adeguato, naturalmente Cibrèo.

Share post with: