Dove tradizione e innovazione si incontrano

by Gianpaolo Ansalone

 

Ricerca dei prodotti restando fedeli alle tradizioni, il tutto condito da un’accoglienza calorosa e familiare. Sono queste le ricette del GioviAle, il nuovo ristorante nato a Montecatini Terme e situato in Viale San Francesco, a due passi dalla movida e dal cuore del divertimento e dell’entertainment cittadino. Il locale nasce dall’idea dell’albergatore Giovanni Biondi e dello chef Alessandro Giuntoli che, dopo un’amicizia di quasi 35 anni, hanno deciso di gettarsi in questo nuovo progetto. Qualità delle materie prime, rispetto della stagionalità dei prodotti, una location luminosa, raffinata ma familiare, servizio professionale e una fornitissima cantina vini con oltre cento etichette fanno del GioviAle (unione dei nomi dei due ideatori) un ristorante di qualità e di assoluto livello nel panorama gastronomico toscano. Senza alcun dubbio, il valore aggiunto è rappresentato dallo chef Alessandro Giuntoli che vanta una carriera internazionale ultratrentennale. Partito come apprendista cuoco nel 1984 proprio all’Hotel Biondi – di proprietà di Giovanni Biondi – lo chef è stato poi nelle migliori cucine del mondo dall’Enoteca Pinchiorri di Firenze, fino a Le Cirque di New York, quest’ultimo di proprietà di Sirio Maccioni, nato e cresciuto a Montecatini Terme. Ed è proprio nella Grande Mela che Giuntoli raggiunge un livello di cucina e di gestione che hanno fatto di lui quello che è oggi. “A New York gestivo una brigata di 30 persone” – racconta lo chef – “e oltre a dover stare attento alla parte della cucina, dovevo necessariamente gestire le necessità delle persone che lavoravano per me. Con 400 coperti al giorno di media, diventava più un’attività di organizzazione che di cucina”. A Le Cirque ha potuto vivere esperienze incredibili e altamente formative, come l’organizzazione di un servizio catering presso la residenza newyorkese di Papa Wojtyla nel 1996 o cucinare per i Presidenti Clinton e Bush. Ma sono tanti gli aneddoti ed i personaggi famosi che negli anni ha avuto modo di incrociare: “Ricordo che Cyndi Lauper e John Malkovich volevano a tutti i costi un tavolo in cucina, mentre Woody Allen chiedeva quasi esclusivamente le lasagne espresse”. Poi, nel 2001, la decisione di tornare a Montecatini Terme perché la concorrenza newyorkese era altissima, con oltre 20.000 ristoranti e dei ritmi di lavoro particolarmente logoranti. Un lungo viaggio che ha portato oggi Giuntoli al GioviAle, dove continua a mettere in cucina e nei piatti la stessa passione e sacrificio di 35 anni fa, con una filosofia di ricercatezza della materia prima (l’utilizzo del riso acquarello, il pesce insindacabilmente fresco e appena pescato nella vicina Viareggio, ecc…) unita ad un’atmosfera elegante ma allo stesso tempo familiare, gestita ottimamente dal maître Federico Schiavelli. Tra i piatti più in voga le crespelle all’astice e il famigerato pollo al mattone.

 

Ristorante GioviAle

Viale San Francesco d’Assisi, 6a

Montecatini Terme (PT)

Tel. +39 0572 091059

www.ristorantegioviale.it

Share post with: