Il Borro Tuscan Bistro di Firenze protagonista con il suo programma

by Gianni Mercatali

 

Idea semplice, ma originale e divertente. Che finisce per essere “golosa”. “Metti un giovedì sera al Tuscan Bistro” è l’imperdibile ciclo di eventi dell’autunno fiorentino che animerà Il Borro Tuscan Bistro di Firenze, un vero e proprio concept shop sul lungarno Acciaiuoli con in cucina il bravo e talentuoso Andrea Campani. Al suo interno si respira l’atmosfera delle antiche botteghe fiorentine in chiave moderna. Il carattere contemporaneo dell’arredo si integra al meglio con l’antica struttura originaria, caratterizzata da un ampio soffitto a volta, che ospita la sala in un ambiente accogliente ed elegante, mentre la cucina è a vista. Fino a fine anno sono in programma una serie di eventi all’insegna del buon bere e del buon mangiare, in tre format, con temi e ospiti ogni volta differenti. Si è iniziato la settimana scorsa con Helen Farrell, inglese, laureata alla York University in letteratura, ma ormai fiorentina di adozione, attualmente editore di The Florentine e corrispondente per il prestigioso magazine Decanter. È un’attenta e rigorosa osservatrice dei nostri stili ma soprattutto della nostra cucina e dei nostri vini che racconta con piacere ed entusiasmo. Per una sera ha affiancato ai fornelli l’executive chef Andrea Campani in un menù tutto toscano dove, in particolare, lei ha proposto il bardiccio & mash. In tavola, come entrée, polpette di lampredotto al sugo, il fish&chips, quindi un pasticcio di manzo …alla toscana, il risotto con le verze, il manzo…quasi alla Wellington, il piatto della Farrell, fino ai dolci. In abbinamento, a tutto pasto, il Pian di Nova IGT Toscana Rosso 2016 del Borro. Non mangiando dolci, in modo quasi “provocatorio” e scherzoso ho chiesto una fetta di prosciutto e sono stato ascoltato “alla lettera”. Anzi, lo chef ha proposto una degustazione fuori programma di 2 prosciutti. Quello indimenticabile, un Toscano DOP stagionato 18 mesi dal gusto pieno e persistente, dal profumo intenso, valorizzato con un taglio delle fette piuttosto spesse. Sul prosciutto è stato aperto un Petruna, sempre de Il Borro IGT Toscana Sangiovese in anfora. Intanto si dà sfogo alla curiosità cercando di indovinare chi saranno i prossimi personaggi ad affiancare Andrea Campani in cucina, quali vini andranno in degustazione, quali materie prime saranno protagoniste dei futuri menù. Il programma si concluderà il 19 dicembre con la cena dei bolliti giusto per salutare l’inverno con un intramontabile classico di stagione.

Share post with: