In cartellone anche quest’anno il meglio del panorama jazz internazionale

Di Francesco Galli

È passato un quarto di secolo da quando nell’ormai lontano 1998, appunto il secolo scorso, Rodolfo Maralli, grande appassionato di jazz e già responsabile marketing di Castello Banfi una delle cantine leader del Brunello di Montalcino e del vino italiano, “azzardò” un matrimonio fra questo tipo di musica e il vino creando Jazz & Wine in Montalcino. E adesso, fra meno di una settimana avrà inizio l’edizione 2022 con una partenza roboante martedì 19 luglio a Castello Banfi con Jacques Morelenabum e il suo “CelloSamba Trio” dove special guest sarà la straordinaria Paula Morelenbaum. La rassegna, realizzata insieme al Comune di Montalcino e ricca di 6 concerti che porteranno sul palco il meglio del panorama jazz internazionale, si chiuderà domenica 24 luglio con Daniele Scannapieco Quintet, guest star Mario Biondi. Due grandissime voci – una brasiliana e una italianissima, benché internazionale – per aprire e per chiudere un festival che si annuncia ricco di stili musicali e contaminazioni culturali differenti, come solo il jazz sa fare. Dopo il debutto al Castello Banfi, i concerti si sposteranno, come tradizione, in Fortezza con un appuntamento memorabile, che onora Montalcino e la storia stessa del Festival. A esibirsi, mercoledì 20 luglio, sarà infatti, il monumentale Ron Carter e il suo “foursight quartet”. Un concerto da non perdere in una delle rarissime tappe europee del grande contrabbassista americano, già nel quintetto storico di Miles Davis. Il 21 luglio, sarà poi la volta di un doppio e inedito concerto; la grande chitarra di Francesco Bruno & his 4et e l’Orchestra Nazionale Alexander Platz, in una prima assoluta nazionale diretta dai maestri Franco Piana e Paolo Vivaldi. Un doppio concerto che porterà sul palco 30 talentuosissimi musicisti, di formazione jazz e classica. Venerdì 22 sarà poi la volta di un’altra icona del Jazz internazionale: Richard Galliano – New York trio. Sonorità Tango e New Musette per un gigante della musica jazz e non solo, a lungo corteggiato e finalmente ospite eccellente della rassegna. John Patitucci – 15 Grammy nomination, artista polivalente, e partner musicale dei più grandi musicisti al mondo, si esibirà, infine, sabato 23 luglio, assieme al suo storico trio.

Share post with: