Alla scoperta dei segreti del Valdarno

di Jacopo Carlesi, ph. Comune di Reggello

 

Antiche pievi romaniche, borghi medievali, chiese millenarie affrescate da Masaccio, Piero della Francesca e Leonardo da Vinci. Questo e molto altro è il Cammino della Setteponti che ha l’obiettivo di far rinascere questa strada, di origini etrusche, nota anche durante il medioevo come alternativa alla via Francigena.

I comuni di Reggello, Castelfranco Piandisco, Loro Ciuffenna, Terranuova Bracciolini e Castiglion Fibocchi, insieme stanno lavorando alla valorizzazione di questo bellissimo percorso della Toscana, ancora poco conosciuto, e per questo hanno ottenuto anche un finanziamento regionale.

Il sostegno economico da parte della regione sarà un importante passo per la valorizzazione di questo itinerario che si estende nel Valdarno superiore tra le province di Firenze ed Arezzo e in tre diversi ambiti turistici. Il primo intervento finanziato consisterà nella messa in sicurezza e nell’inserimento della segnaletica consentendo già da adesso agli escursionisti di affrontare il percorso in autonomia e sicurezza.

“La pandemia ha cambiato le scelte delle mete turistiche – spiega l’Assessore al Turismo del Comune di Reggello Priscilla Del Sala – in molti hanno preferito luoghi sicuri, all’aperto, rilassanti, immersi nella natura. Molta più attenzione viene data alla presenza nei territori scelti di prodotti enogastronomici d’eccellenza. La riscoperta di mete autentiche e legate al patrimonio naturalistico, rappresenta un’importante opportunità di promozione delle bellezze meno conosciute della Toscana”.

Share post with: