Venerdì 7 giugno, alle 20:45, il Lyceum Club Internazionale di Firenze ospita “Girolamo Segato. Anatomie di un viaggiatore”, monologo teatrale scritto, diretto e interpretato da Michele Sbardella, con musiche eseguite dal vivo da Andrea Palonta.

Girolamo Segato (1792-1836) è stato uno scienziato, anatomista, viaggiatore e cartografo. Nato a Belluno, dopo una serie di viaggi e di esperienze che lo condussero fino in Egitto, visse a Firenze e lavorò sia nei Fondacci di Santo Spirito, sia in Palazzo Feroni, dove aveva allestito un laboratorio molto particolare, in cui cercava di elaborare un metodo che gli consentisse di strappare la materia organica al naturale decadimento. In un periodo in cui lo studio dell’anatomia era al centro della ricerca scientifica, molti si cimentarono col problema della conservazione dei preparati, ma nessuno raggiunse la perfezione di Segato.  La formula da lui sperimentata con tanto successo, però, non fu mai rivelata.

Si darà a tutti i partecipanti l’opportunità di assistere ad un unicum straordinario: fare un’incursione immaginifica nel laboratorio di questo personaggio bizzarro, attraverso la recitazione di Michele Sbardella e le musiche di Andrea Palonta, che restituiranno concretezza e poesia alla sua vicenda umana e professionale.

L’evento è realizzato grazie al contributo della Scuola di Scienze della Salute Umana e ai Musei dell’Area Biomedica dell’Università di Firenze.

Michele Sbardella si forma teatralmente frequentando numerosi corsi e laboratori che gli consentono di conoscere, approfondire e praticare tecniche attoriali differenti grazie a P. De Cristofaro (studio della drammaturgia di Pirandello, Buchner, Garcia Lorca), E. Allegri (lettura espressiva), Babilonia Teatri (improvvisazione e lavoro sul corpo), M.M. Casarin (commedia dell’arte) e R. Onorato (stage di doppiaggio). Negli anni ‘90 lavora come reporter in una radio del bellunese al seguito di manifestazioni sportive quali il Giro d’Italia, prove di Coppa del Mondo di sci alpino e Olimpiadi invernali. Tra il 1997 e il 2001 porta in scena con successo in varie città del Nord Italia due spettacoli inediti e originali di cabaret, presentati in un duo. Recita in vari gruppi teatrali bellunesi e fa attualmente parte della compagnia Bretelle Lasche di Belluno. Appare in veste di comparsa in lavori di Gabriele Luchetti e partecipa come attore alla trasmissione “Amore Criminale” (Rai 3, 2016). Nel 2017 conclude il lavoro di ricerca storica e di scrittura del testo riguardante Girolamo Segato, un monologo che debutta in primavera e replica sui più importanti palchi del bellunese, tra i quali il Teatro Comunale di Belluno nella rassegna di eventi “Oltre le vette”.

Andrea Palonta riesce a mettere le mani su una chitarra a sette anni, ed è amore: non la lascerà più. Autodidatta onnivoro che, non prediligendo alcun gruppo, genere o tecnica in particolare, presto si trova a suonare in formazioni folk, country, hard rock, rockabilly e progressive rock. Appassionato di liuteria e progettista elettronico di professione, completa il suo amore per lo strumento con modifiche- costruzioni di chitarre e amplificatori. Riscopre infine lo strumento acustico e il piacere nell’uso della voce. Cantare, accompagnandosi alla chitarra acustica, è ciò che ora ama fare di più.

Per consultare il programma: www.lyceumclubfirenze.it

 Lyceum Club Internazionale di Firenze

Lungarno Guicciardini, 17 – Firenze

Per ulteriori informazioni: info@lyceumclubfirenze.it

Share post with: