Storia, leggenda e realtà, con uno sguardo concreto al futuro

by Francesco Querusti

Tra Siena e Firenze, incastonato tra splendidi vigneti in una delle zone più belle della Toscana nel territorio di Greve in Chianti, sorge il Castello di Verrazzano, gioiello dell’architettura del XV secolo. Questo luogo ha un forte valore sul territorio anche per la sua capacità imprenditoriale con produzione di vino e olio e altri prodotti di alta qualità, insieme all’attività di accoglienza e ricettività. Tutti i giorni, dal lunedì alla domenica, dalle 9 alle 18, il Castello è aperto per visite e degustazioni. Di particolare rilievo il “Verrazzano Day”, evento per ricordare il grande navigatore che quest’anno sarà celebrato mercoledì 17 aprile. Nato inizialmente come insediamento etrusco e poi romano, ha mantenuto pressoché inalterati i suoi confini per circa mille anni, rendendolo un avamposto stabile in una terra segnata da secoli di lotte familiari e politiche. A Verrazzano la tradizione del vino è molto antica. Dei vigneti e degli oliveti della proprietà si trovano testimonianze in un manoscritto del 1150 della Badia di Passignano. Nel VII secolo il Castello divenne proprietà della famiglia Verrazzano e qui nel 1485 nacque il navigatore Giovanni da Verrazzano, scopritore della baia dell’odierna New York e della maggior parte della costa Est degli attuali Stati Uniti. A New York si trova il famoso ponte (The Verrazano) sospeso tra Brooklyn e Staten Island a lui intitolato nel 1964. L’importante famiglia fiorentina dei Marchesi Ridolfi succedette ai Verrazzano dopo la morte dell’ultimo discendente, avvenuta nel 1819. Negli anni ‘20 del 1900, grazie a Luigi Ridolfi, fu costruito lo Stadio di Firenze e nel 1926 fondata la Fiorentina calcio. Nel 1958 il Cavalier Luigi Cappellini ha rilevato la tenuta ormai sulla via della decadenza, iniziando una paziente opera di restauro che, nel rispetto delle peculiarità storiche e architettoniche del luogo, ha riportato all’antico splendore la purezza delle forme di Castello del Mille e ricostruito il tessuto agricolo come da antico modello, reimpiantando i vigneti. Cappellini comprese subito il valore della storia e dell’amenità del territorio per la migliore valorizzazione delle produzioni agricole, gettando le basi per quella sensibilità che vide nascere il fenomeno dell’agriturismo.

 

Castello di Verrazzano

Via Citille, 32A, Località Greti

Greve in Chianti (FI)

Tel. +39 055 854243

info@verrazzano.com

www.verrazzano.com

Share post with: