20/07/2018

by Flavia Massimi, ph. Claudio Barontini

Lunedì 15 ottobre torna nel capoluogo toscano il Ballo del Giglio, che per la sua terza edizione si svolgerà nel Complesso di Santa Maria Novella.
Il Gran Galà si ispira al celebre Ballo della Rosa, esclusivo e tradizionale appuntamento annuale del Principato di Monaco nato per volontà della Principessa Grace. Per la tipicità dell´emblema della città di Firenze, l’edizione italiana ha preso il nome di “Gran Galà della Fondazione Principe Alberto II di Monaco – Ballo del Giglio”.

L´ obiettivo dell’evento è la raccolta di fondi attraverso la vendita dei biglietti per partecipare al Gran Galà, il cui ricavato sarà destinato al finanziamento di due progetti con differenti aree di interesse: uno internazionale, gestito dalla Fondazione Principe Alberto II di Monaco, impegnata nella protezione dell’ambiente e nella promozione dello sviluppo sostenibile su scala globale, e l’altro locale, per il recupero di un’opera d’arte della Città di Firenze.

Per l’edizione 2018, è previsto un altro importante appuntamento: dalle ore 16 alle 18, nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Firenze, si terrà il Simposio dal tema “Le città sostenibili”, promosso dall’Università di Firenze. Coordina il Prof. Paolo Spinelli del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale di Firenze.

In poco più di 10 anni, la Fondazione ha finanziato più di 420 progetti nel mondo (in particolare nel bacino mediterraneo, nelle regioni polari e nei paesi in via di sviluppo), investendo circa 51 milioni di euro. Il budget annuale è di circa 5,5 milioni di euro, di cui 4,8 investiti in progetti e il resto in campagne di sensibilizzazione. Il denaro arriva attraverso donazioni private e tramite il coinvolgimento di Aziende interessate a prendere parte a iniziative di tutela ambientale.

Share post with: