Lunedì 4 febbraio concerto di chitarre

Lunedì 4 febbraio, alle ore 20.30, il Lyceum Club Internazionale di Firenze ospita nella sua nuova sede in Palazzo Adami Lami (Lungarno Guicciardini, 17) i grandi chitarristi della scuola di Alvaro Company, per festeggiare il loro Maestro con un concerto incentrato sulle composizioni dedicate da Company ai suoi allievi più cari.

Questi lavori sono stati recentemente raccolti in un cd della EMA Vinci, con interpretazioni di Alfonso Borghese, Flavio Cucchi, Nuccio D’Angelo, Ganesh Del Vescovo, Silvano Mazzoni, Paolo Paolini, Vincenzo Saldarelli e Roberto Frosali che si esibiranno con alcuni pezzi dal vivo per una vera e propria “festa musicale”.

Alvaro Company, che ha dato al mondo della chitarra un metodo per insegnare l’arte di Andrés Segovia, oltre che fondatore di una delle più importanti scuole chitarristiche del secondo Novecento, è anche uno dei nomi più illustri fra i compositori attivi nel nostro tempo a Firenze, formatosi nel solco del magistero di Luigi Dallapiccola. La sua “cifra” musicale e umana, ricca di forza e delicatezza, profondità ed eleganza, ne fa una delle personalità più amate del mondo musicale odierno e con grande affetto gli dedicheremo questo omaggio insieme ai suoi celebri allievi, tutti personalità di spicco della vita musicale internazionale.

Flavio Cucchi eseguirà “Le Campanelle in Letizia”, dalla “Suite per Flavio”: una pagina suggestiva, ispirata “a quella particolare brillantezza e proprompente fantasiosità” che, a detta dello stesso Company, caratterizzano le interpretazioni di questo suo allievo. Nuccio D’Angelo interpreterà la “Suite ritrovata op. 46”, che il Maestro gli dedicò, composta di tre pagine di grande forza evocativa: la prima (“Die Welt von gestern”) che guarda con nostalgia alla meravigliosa stagione culturale della Vienna di Mahler, la seconda (“Metamorfosi”), del 1999, è un tema monodico, “di memoria tonale”, che si trasforma arricchendosi gradualmente di elementi contrastanti; la terza (“Hinting at a sarcastic Waltz”) è piena di ironia e di dissonanze stravinskijane. Sarà, poi, la volta di Ganesh Del Vescovo, con “A new Ballad, op. 44”: un lavoro ricco di spunti jazzistici, che mascherano la solida struttura formale sotto l’aspetto improvvisativo. Silvano Mazzoni ci offrirà, invece, “Anima fluens”, una raffinatissima miniatura dedicatagli nel 1991. Vincenzo Saldarelli concluderà il programma con un’opera del 1999, riveduta nel 2016: “Corni da caccia”, con cui la ricerca di nuovi colori sulla chitarra si arricchisce di calde sonorità, ispirate ai corni beethoveniani, in una scrittura di grande virtuosismo.

L’iniziativa fa parte della rassegna “La mano, incrocio di saperi. Impronte di cultura fiorentina”, sostenuta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze.

Nella foto: Alvaro Company attorniato dai suoi allievi (luglio 2018). Da sinistra: Nuccio D’Angelo, Silvano Mazzoni, Flavio Cucchi, Alvaro Company, Vincenzo Saldarelli, Ganesh Del Vescovo, l’editore di EMA Vinci Giuseppe Scali, Alfonso Borghese e Roberto Frosali.

Ricordiamo che le iniziative del Lyceum Club Internazionale di Firenze sono a ingresso libero, fino al raggiungimento del limite di posti disponibili (i posti riservati sono per i Soci del Lyceum e i loro invitati).


È gradito, da parte dei NON-Soci, un contributo liberale che ritengano adeguato per la partecipazione all’evento.

 Tutti gli appuntamenti del programma 2019 sul sito www.lyceumclubfirenze.it

 

Lyceum Club Internazionale di Firenze

Lungarno Guicciardini, 17

50125 Firenze

Tel. 055.2478264

Per ulteriori informazioni: info@lyceumclubfirenze.it

Share post with: